Si è verificato un errore nel gadget

domenica 18 novembre 2012

Inter-Cagliari le pagelle: portieri super, Giacomelli fenomeno



 Finisce 2-2 tra Inter e Cagliari. Partita spettacolare, con tantissime occasioni da una parte e dall’altra. Nerazzurri in vantaggio con Palacio al 10’, pareggia Sau al 43’. Nella ripresa, ancora Sau al 66’ porta in vantaggio i sardi. Il 2-2 lo firma Astori su autorete all’82’. Nel finale, l'arbitro Giacomelli non concede un rigore all’Inter per fallo su Ranocchia. La società nerazzurra, per protesta, ha indetto il silenzio stampa.

PAGELLE INTER

Handanovic 7,5 – Superman nelle parate, un portiere normale nelle uscite.

Ranocchia 5 – Cossu lo porta a spasso. Dà il meglio di sé giocando in attacco negli ultimi minuti. Il fenomeno Giacomelli gli nega un rigore. Branca può dormire sonni tranquilli: il vice Milito è già in casa.

Samuel 5,5 – Nella prima parte del match erige un Muro d’altri tempi poi sgretolato dalle picconate di Sau.

Juan Jesus 5 – Si consiglia un corso di recupero sulle marcature.

Zanetti 6 – Va a corrente alterna, non fa mancare le sue solite sgroppate palla al piede e a testa bassa

Gargano 4,5 – Solita sequenza di appoggi sbagliati e palloni giocati con sufficienza. Non si spiega come uno che l’anno scorso faceva la riserva al Napoli ora giochi titolare nell’Inter.

Cambiasso 5 – In evidente difficoltà. È già finito il momento di grazia?

Nagatomo 6,5 – Non lo abbatte nemmeno una bomba atomica

Cassano 6,5 – Sarà poco professionale, sarà pure ignorante, ma quando ha la palla tra i piedi c’è sempre da aspettarsi una magia. Se in carriera avesse pensato meno ai cornetti alla crema e alle puttane…

Milito 4 - È tornato il Milito del post-Triplete, quello che non segna nemmeno se il portiere è a bordo campo perché colto da diarrea improvvisa.

Palacio 5,5 – Comincia molto bene segnando un bel gol. Poi vede che Milito fa il lavativo e si accoda pure lui

Coutinho 6 – Entra al posto di JJ e all’inizio è costretto a dialogare con Gargano, il che è tutto un programma. Fortunatamente il brasiliano si accorge degli evidenti limiti tecnici del compagno e decide di fare tutto da solo e sfiora il gol in due occasioni.

Alvarez 6,5 – Entra al posto di Cassano e serve subito un assist perfetto per Astori.

Stramaccioni 5,5 – L’Inter a centrocampo soffre molto e lui passa tutto il tempo a parlottare con Baresi e studiare delle contromosse che non arrivano. Bravo a sfanculare arbitro e quarto uomo nel finale. Merita mezzo punto in più per questo.

PAGELLE CAGLIARI

Agazzi 7,5 – Para tutto il parabile sia sull’1-1 che sul 2-2. Determinante quanto Marchetti ieri sera.

Pisano 6 – Passa tre minuti a bordo campo fingendo di essersi spaccato il ginocchio. Poi rientra e corre più di prima.

Astori 5,5 – Si sostituisce a Milito e segna un gol da grande attaccante anticipando anche il portiere. Sfortunato perché fino ad allora aveva fatto un’ottima partita. C’est la vie…

Rossettini 6 – Meno appariscente del compagno: non commette né grandi interventi né puttanate.

Avelar 6 – Da buon brasiliano, è molto propositivo in fase offensiva. Al limite del presentabile in quella difensiva.

Ekdal 6,5 – Inseguire Nagatomo può portarti all’infarto. Lui sopravvive alla grande.

Conti 6,5 – Geometrie, esperienza e legnate quando servono.

Nainggolan 7,5 – Una furia: insegue tutto e tutti. Si vede che non ha scopato nel weekend.

Nenè 6,5 – Per la causa sacrifica un’arcata sopraccigliare.

Sau 7 – Fa a fette l’intera retroguardia nerazzurra. Segna due gol, ma – paradossalmente – potrebbe essere ancora più cattivo sottoporta.

Cossu 7 – Il Maradona della Sardegna non tradisce le attese e mette in mostra tutte le sue qualità. Chiedere a Ranocchia per maggiori delucidazioni.

Pinilla 6,5 – Si dimentica di essere un cuore nerazzurro e crea non pochi grattacapi alla difesa interista. Se ne ricorda solo nel finale e lascia la sua squadra in dieci per infortunio.

Dessena 6 – Come si dice quando non sai che scrivere? Ah sì, ecco: si guadagna la pagnotta.

Ibarbo 6,5 – Se a Nagatomo non lo butta giù nemmeno la bomba atomica, al colombiano non lo ferma nemmeno una guerra nucleare

Pulga, Lopez e viceversa 7 – Hanno rimesso a posto un Cagliari che non manca di qualità né a centrocampo né in attacco ed è venuto a San Siro per fare la partita. Complimenti!

ARBITRO

Giacomelli 4 – Può arbitrare al massimo in Serie B. Il rigore non dato è la ciliegina sulla torta di un arbitraggio largamente insufficiente. Checchè ne dicano Trevisani, Bergomi e soprattutto Massimo Mauro.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta